Archive for giugno 2007

Parlamentare europeo propone un sistema per far ridurre le emissioni di CO2 delle automobili

giugno 26, 2007

Il parlamentare europeo Chris Davies (liberale inglese),  col suo progetto di relazione alla Commissione Ambiente in qualità di relatore per una proposta di risoluzione del Parlamento sulla strategia comunitaria per  ridurre le emissioni di CO2 delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri, ha destato l’attenzione dei media perchè propone, tra l’altro, di proibire (dal 2013) l’ammissione sul mercato dell’UE di automobili più veloci di 162 km/h, per ridurre le emissioni di CO2 dovute ai trasporti. Tra le proposte di Davies, sembra più interessante l’idea di introdurre (dal 2011) un sistema di riduzione delle quote carbonio (CARS) per premiare le aziende il cui parco macchine produce emissioni inferiori di CO2 e penalizzare invece quelle il cui parco macchine è più inquinante, facendo pagare ai costruttori e importatori di auto delle penalità in proporzione all’eccedenza di emissioni per automobile venduta e concedendo invece crediti per le autovetture prodotte con emissioni inferiori a un determinato limite. Davies propone anche che almeno il 20% dello spazio dedicato alla pubblicità di nuove auto sia impiegato per fornire informazioni sui risparmi di carburante e le emissioni di CO2.

Annunci

Le ferrovie tedesche e svizzere sostituiscono i freni dei vagoni per ridurre il rumore

giugno 4, 2007

suole K E’ in corso la sostituzione e la sperimentazione di due nuovi tipi di elementi frenanti (suole dei freni) sui carri merci al posto dei tradizionali freni in ghisa, molto rumorosi. I nuovi elementi sono in materiale composito, del tipo K (Kunststoff), già ampiamente in uso ma più costosi, e del tipo LL, in fase di sperimentazione, che non richiedono modifiche ai sistemi frenanti in uso. Le ferrovie tedesche (DB, Railion) e svizzere (BLS) possiedono già migliaia di carri con i freni “meno rumorosi”. Il problema è di particolare attualità per gli abitanti della valle del Reno, dove due linee sono percorse da un intenso traffico merci (in quanto il traffico passeggeri a lunga distanza è stato spostato su una nuova linea diretta). Comunque i comitati degli abitanti della zona considerano insufficiente la riduzione del rumore (da 8 a 10 dBA [decibel]  in meno) dovuta ai nuovi freni. Fonti: http://www.taz.de:80/dx/2007/03/30/a0037.1/text ; http://www.ursula-mogg.de/index.php?menuid=36&reporeid=178 ; http://www.litra.ch/Larmsanierung_bei_Eisenbahnen:_Auf_gutem_Weg.html ; http://www.ig-bohr.de/