Archive for novembre 2007

Il Comune di Bolzano promuove il taxi collettivo

novembre 5, 2007

taxi collettivoIl servizio è stato introdotto in via sperimentale per tre mesi. Il taxi collettivo altro non è che una normale vettura in grado di rispondere a più chiamate lungo il tragitto originario e, modificandolo di volta in volta, di far salire e condurre a destinazione più passeggeri contemporanemante. Così facendo si spenderà il 45% in meno rispetto al taxi tradizionale. Per utilizzare il nuovo servizio basterà chiamare la Centrale Radio Taxi dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 20.00 al numero di telefono 0471/054405 e prenotare il taxi collettivo. Specificando il tragitto all’operatore, si conoscerà immediatamente la tariffa ed il tempo stimato per l’arrivo a destinazione. Una volta arrivato il taxi, si salirà a bordo della vettura magari già occupata da altri viaggiatori e si raggiungerà la destinazione. Il servizio viene effettuato dalla ditta RATABZ (Radio Taxi Bolzano).

Annunci

Intervista all’economista Marco Ponti sugli investimenti sbagliati nelle grandi opere

novembre 4, 2007

Sul sito di arcoiris.tv è possibile vedere o scaricare (22,7 MB) il video di un’intervista di Piero Ricca al prof. Marco Ponti, docente di economia dei trasporti, in cui spiega le ragioni economiche del suo netto dissenso sugli investimenti in linee ferroviarie ad alta velocità, e soprattutto sulla Lione-Torino.  Quello che colpisce delle ragionevoli osservazioni del prof. Ponti,  è che nessuno dei sostenitori delle grandi opere tra i politici e i giornalisti (“la politica del fare”, “senza TAV l’Italia è fuori dall’Europa” e simili)  si senta in dovere di rispondere alla constatazione che il maggior esempio del genere, il tunnel sotto la Manica, rappresenta un clamoroso fallimento dal punto di vista economico ed ha gravemente danneggiato chi lo ha finanziato. E’ vero quindi – come ci ricorda Ponti – che i favorevoli alla TAV puntano sul fatto che verranno spesi (e sprecati) solo ed esclusivamente fondi pubblici e che nessuno risponderà mai per questo cattivo uso delle risorse. Questo mentre si devono tagliare gli investimenti nella ricerca, nella scuola e nella sanità, e non vengono finanziati abbastanza gli interventi necessari e urgenti sulla rete ferroviaria e stradale esistente.
Fonte: http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=getit&lid=8523&ext=_big.wmv   (ADSL Windows Media Player)
oppure: http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=getit&lid=8523&ext=_big.ram  (ADSL Real Player)